Iscriviti alla nostra newsletter

lunedì 8 ottobre 2018

La Trade Union Alliance Unicredit dice NO agli impatti negativi della digitalizzazione

Il 25 settembre si è riunita a Torino l’Alleanza Sindacale Globale (T.U.A.)
di UNICREDIT, nell’ambito di un progetto finanziato dalla Commissione
Europea e condotto da UNI Europa, sull’impatto della digitalizzazione
nel mondo del lavoro, in particolare nel settore dei servizi. Uni Europa
Finance ha focalizzato il progetto su alcune multinazionali del
settore finanziario, coinvolgendo, tra le altre, Unicredit. Il tema principale
della giornata di incontro è stato, quindi, l’impatto della digitalizzazione
sui livelli occupazionali e sulle condizioni di lavoro all’interno del settore
creditizio, uno dei più impattati dal processo di trasformazione tecnologica.

In tale ottica, è stata ribadita l’importanza del ruolo del Sindacato, sia in termini di rappresentatività che di autorevolezza all’interno delle multinazionali, nel rappresentare la sfida che la digitalizzazione impone raccogliendone gli aspetti positivi e mitigandone quelli negativi.
UNI Europa e UNI Global, insieme alle organizzazioni sindacali affiliate presenti in Unicredit, hanno riaffermato l’impegno a lavorare insieme attraverso la Trade Union Alliance al fine di garantire al meglio la tutela dei lavoratori nell’era digitale.
Henry Cunningham e Janet Johnson, rispettivamente Programme Manager e Junior Project Officer nell’ ILO ACTRAV, hanno partecipato alla riunione focalizzando il proprio intervento sull’importanza a livello internazionale  dell’attività sindacale unitaria, in un mondo del lavoro in profondo cambiamento. Organismi internazionali come l’ILO, insieme a UNI Global ed ai sindacati nazionali, stanno producendo un rinnovato entusiasmo attraverso la formazione congiunta di giovani sindacalisti all’interno del progetto comune ILO ACTRAV / UNI Europa Finance “Youth Academy”, al quale UILCA sta partecipando con due giovani attivisti.
Notizia rilevante per la Trade Union Alliance è la recente manifestata disponibilità del management di Unicredit di aprire il confronto con UNI Finance (e auspicabilmente aprire un tavolo negoziale a breve) finalizzato a convergere su un testo di Accordo Quadro Globale (Global Framework Agreement), per il quale i sindacati presenti in Unicredit manifestano da anni un prioritario interesse.
La T.U.A. si incontrerà nuovamente nel mese di novembre, a Milano, in occasione della riunione plenaria del Comitato Aziendale Europeo.

Comunicato Uilca

Nessun commento:

Posta un commento