23 luglio 2020

Cronache di un disastro annunciato

Alla fine anche l'azienda ha dovuto alzare bandiera bianca ed ammettere il fallimento di "FirmaMia". Ora non resta che rifare tutto da capo e rimettere insieme i cocci, anzi i pezzi di carta di un elevato numero di contratti siglati nelle filiali nel periodo 2015-2018.
Veramente siamo senza parole.

Nessun commento:

Posta un commento