15 febbraio 2022

AGGIORNAMENTI TAVOLO COVID 14.2.2022

Il  14  febbraio  si  è  tenuta  la  riunione  di  aggiornamento  del  “Tavolo  Covid”  con  particolare riferimento  all’entrata  in  vigore,  a  partire  dal  15  febbraio,  dell’obbligo  legale  di  possesso  ed esibizione  del  “Green  Pass  rafforzato”  (vale  a  dire  il  Green  Pass  ottenuto  a  seguito  di vaccinazione  o  avvenuta  guarigione  da  Covid)  per  Lavoratori/Lavoratrici  ultracinquantenni  e comunque  per  tutti  coloro  che  compiranno  il  50°  compleanno  entro  il  15  giugno  2022  (a  partire da  quella  data). La  possibilità  di  accesso  ai  luoghi  di  lavoro  con  il  “Green  Pass  base”  (ottenibile  anche  con  test antigenico  rapido/test  molecolare)  resta  ancora  valida  per  i  lavoratori  con  meno  di  50  anni  di età. A  seguito  delle  richieste  di  approfondimento  da  parte  sindacale,  l’azienda  ha  sottolineato  un approccio  in  sostanziale  continuità  con  quello  adottato  sin  dallo  scorso  15  ottobre  (introduzione del  c.d.  “Green  Pass  Base”)  circa  la  verifica  del  rispetto  delle  disposizioni  di  legge  della  quale l’azienda  è  responsabile.

Comunicato unitario tavolo Covid

Nota integrativa tavolo covid, appena pervenuta dall’azienda :

In relazione alla nostra richiesta sindacale in merito alla Banca del Tempo Covid, l’azienda ha ribadito che a tratto generale non sussistono le condizioni per procedere ad una sua riedizione possibile riedizione anche per l’anno 2022 (stante il diverso contesto epidemiologico legato soprattutto ai positivi effetti della campagna vaccinale nonché alle diverse normative emanate dalle autorità pubbliche per favorire l’attività scolastica in presenza limitando al massimo il riscorso alla cd DAD),  saranno disponibili ad un parziale e temporaneo utilizzo della Banca del Tempo Covid 2021 con l’ottica di fornire un gesto di attenzione in particolare alle/ai Colleghe/i che operano nelle Filiali, nei termini qui di seguito riportati.
 
Come sapete, il Decreto Legge del 2 febbraio u.s. (con misure volte a favorire la scuola in presenza limitando al massimo la cd DAD) prevede che:
-         nelle scuole per l’infanzia (dove i bambini per lo più non sono vaccinati e non hanno l’obbligo di mascherina in aula) le attività didattiche siano sospese per 5 gg solo dal quinto caso di positività in classe;
-         nelle altre scuole (elementari, medie e superiori) l’attività didattica prosegua sempre in presenza per i ragazzi che abbiano concluso il ciclo vaccinale da meno di 120 giorni o che siano guariti da meno di 120 giorni o che abbiano effettuato la dose di richiamo; per detti ragazzi infatti viene unicamente richiesto l’utilizzo per 10 gg di mascherine FFP2 (invece delle chirurgiche); per gli altri ragazzi invece le attività scolastiche vengono effettuate per 5 gg in didattica digitale integrata.
 
In relazione a quanto sopra, si è disponibili in via eccezionale a consentire una coda dell’utilizzo della Banca del Tempo Covid 2021:
 • nel periodo intercorrente tra l’entrata in vigore del citato DL sulla DAD (4 febbraio 2022) e sino al 31 marzo 2022;
 • sino a un massimo di due giorni di permessi retribuiti (svincolati dalla preventiva fruizione/pianificazione ferie 2022, ma a condizione che siano esaurite le ferie del 2021)
 • da parte dei genitori con figli di età sino a 6 anni (in alternativa o il padre o la madre, se entrambi ns Colleghi)
 • come contributo per organizzarsi nei casi in cui sia disposta la sospensione delle attività didattiche - cd DAD - (a fronte di comunicazione dell’ATS) nelle scuole per l’infanzia dal quinto caso di positività nell’aula,
 • laddove non sia compatibile da parte del genitore interessato la modalità di lavoro a distanza (stante l’esigenza di salvaguardare la piena operatività dei servizi alla clientela con particolare riferimento a quelli di filiale).
In tal senso forniremo indicazioni operative alle strutture del Gruppo nelle prossime ore.

Nessun commento:

Posta un commento