31 marzo 2022

Incontro del 30 marzo su assunzioni, trasferimenti e smart-working

In data odierna le scriventi OO.SS. hanno incontrato l’Azienda per : 1. una verifica sull’andamento occupazionale, con particolare attenzione alle assunzioni previste dagli Accordi Sindacali sui Piani Industriali; 2. una necessaria informativa relativa alla posizione aziendale sullo smart-working, dopo l’ uscita di una comunicazione sul portale sull’argomento; 3. un aggiornamento sulle modalità di adozione delle nuove misure di gestione della pandemia.  Qui di seguito, punto per punto, la sintesi delle reciproche posizioni. 

Continua a leggere il comunicato unitario

Under Pressure

Nella giornata del 30 marzo si è tenuto l'incontro sulle politiche commerciali alla presenza del Responsabile Business Remo Taricani e del Responsabile HR Luigi Luciani.

Le OO.SS. hanno ricordato come in Unicredit sia stato sottoscritto uno dei primi Accordi del settore sul tema, nel quale sono state indicate regole precise e individuati chiari percorsi da seguire.

Nonostante ciò, ancora oggi, dopo sei anni, riscontriamo su tutti i territori, nel rapporto quotidiano coi Lavoratori e le Lavoratrici e nel clima aziendale, notevoli contraddizioni rispetto ai propositi ed ai principi sanciti ed agli impegni assunti.

La cultura aziendale, al di là delle dichiarazioni formali, è ancora molto lontana dal recepire lo spirito corretto; è ora necessario più che mai realizzare un vero cambio di passo, dando segnali inequivocabili ad una rete, sempre presente, competente e dai nervi saldi, che affronta da anni la difficilissima fase pandemica, cui si e aggiunto ora il conflitto in corso nell'est europa e non può essere sottoposta a stress ulteriori e ingiustificabili.

Continua a leggere il comunicato unitario

28 marzo 2022

Smart working - nel modo giusto!?!??

E’ arrivata oggi una mail a nome Ranieri de Marchis e Andrea Vintani in cui comunicano a tutti/e i Lavoratori e Lavoratrici che a partire dal 4 aprile, i colleghi delle sedi centrali saranno chiamati a rientrare in ufficio almeno 3 giorni alla settimana. Nei restanti giorni, saranno liberi di decidere se lavorare in presenza o da remoto, in accordo con i loro diretti responsabili.  Dal 2 maggio, tutte le richieste di smart working saranno poi inviate e approvate dal manager attraverso un sistema automatico. In questo contesto, sulla base di quanto dichiarato dall’azienda nella sua mail, viene confermata l’intenzione di mantenere un approccio flessibile al lavoro di tutti i giorni, combinando i vantaggi dell’esperienza acquisita nel lavoro da remoto, ai benefici della presenza fisica in ufficio e allo stesso modo, l’Azienda ha altresì dichiarato che continuerà a fornire pieno supporto e flessibilità a tutti coloro che ne hanno bisogno, coerentemente con i loro ruoli e responsabilità. Fino a qui quanto affermato dall’Azienda nella citata mail, che peraltro presenta alcuni aspetti e passaggi che necessitano di chiarimenti. 

Continua a leggere il comunicato unitario

25 marzo 2022

Firmato l'articolato del Ccnl credito e sottoscritta con Abi iniziativa pro Ucraina

Una campagna straordinaria di raccolta fondi per la popolazione ucraina colpita dalla guerra: le lavoratrici e i lavoratori delle banche italiane potranno donare, su base volontaria, 10 euro a testa e le banche, al termine della raccolta, contribuiranno con una somma equivalente. È quanto è stato concordato oggi dai sindacati bancari Fabi, First Cisl, Fisac Cgil, Uilca e Unisin con l’Abi che hanno espresso solidarietà e vicinanza all’Ucraina e ai suoi cittadini. L’accordo è stato firmato dai segretari generali della Fabi, Lando Maria Sileoni, della First Cisl, Riccardo Colombani, della Fisac Cgil, Nino Baseotto, della Uilca, Fulvio Furlan, e di Unisin, Emilio Contrasto. Le somme raccolte saranno destinate alla fondazione Prosolidar-Onlus, ente bilaterale costituito dalle parti sociali. Durante la stessa riunione, è stato firmato il testo coordinato del contratto collettivo nazionale di lavoro del settore del credito rinnovato il 19 dicembre 2019. Il testo coordinato è il documento ufficiale che mette insieme gli articoli del ccnl modificati o introdotti con il rinnovo del 2019 e le norme lasciate intatte rispetto al precedente rinnovo del 2015, allegati compresi. Il ccnl del settore del credito scade alla fine di quest'anno.

Comunicato alle strutture Uilca

CCNL Abi 19 dicembre 2019

23 marzo 2022

Smart working emergenziale: proroga fino al 30 giugno

Il Governo, nella seduta del Consiglio dei Ministri del 17 marzo, ha varato un nuovo decreto legge recante “Misure urgenti per il superamento delle misure di contrasto alla diffusione dell’epidemia da Covid 19 in conseguenza della cessazione dello stato di emergenza”. Occorre premettere che la normativa è di recentissima emanazione e quindi necessita di una serie di approfondimenti e chiarimenti interpretativi.  In particolare la bozza di decreto legge proroga, al 30 giugno 2022, la possibilità di ricorrere al lavoro agile nel comparto privato senza la necessità di sottoscrizione di un accordo individuale tra datore e lavoratore, e quindi beneficiando ancora di un regime semplificato. Inoltre protrae, al 30 giugno, anche i termini di svolgimento del lavoro agile per i lavoratori fragili secondo le modalità indicate dal decreto. La tematica dello Smart Working è di grandissima attenzione per le OO.SS. continua a leggere il comunicato unitario

16 marzo 2022

Unicredit Services: Comunicato a seguito dell'incontro con l'amministratore delegato.

Lo scorso 7 marzo si è svolto l’incontro tra le Segreterie di Coordinamento delle OO.SS.,  l’A.D. di UniCredit Services Gabriele Chiesa, la responsabile del Group Functions P&C Strategic Partner Monica Rancati, il responsabile del Group Digital & Information P&C Evolution Adolfo Rebughini e il responsabile delle Relazioni Industriali Silvio Lops. 

L’Incontro era stato richiesto da queste OO.SS. all’indomani della nomina del nuovo CEO con l’obiettivo di avere dettagli sulle strategie digitali, anche alla luce del nuovo piano industriale Unlocked annunciato lo scorso dicembre, ed in particolare su quale ruolo avrà UCS nel prossimo futuro. 

In apertura dell’incontro abbiamo dichiarato la nostra assoluta contrarietà alle modalità messe in atto nei giorni scorsi dall’Azienda, rispetto a spostamenti di moltissime/i Lavoratrici e Lavoratori (solo nell’area Commercial Banking si parla del 20% della forza lavoro) in aree non meglio identificate, per svolgere attività nella capogruppo, senza l’utilizzo delle procedure di ristrutturazione previste dal contratto e senza nessun preventivo confronto con i Rappresentanti dei Lavoratori. 

Continua a leggere il comunicato unitario

14 marzo 2022

Nuovo sondaggio Uilca Unicredit su riorganizzazione

Dopo tre mesi dall'avvio della riorganizzazione in Unicredit, la Uilca sottopone questo sondaggio, esclusivamente ai propri associati, al fine di comprendere quali sono gli effetti e se si intravedono gli esiti sperati.

https://www.uilcaunicredit.com/p/sondaggio.html

11 marzo 2022

UNICREDIT NORD-EST: CI FAI? O CI SEI?

Il giorno 3 marzo 2022 si è riunita la commissione bilaterale nell’ambito dell’Osservatorio sul benessere nei luoghi di lavoro e politiche commerciali della Region Nord Est, alla presenza della Regional Manager Sig.ra Luisella Altare, della HR di Region Sig.ra Serenella Banfi, del responsabile relazioni sindacali Sig. Giovanni Paloschi, e degli Hr di Segmento per la Region. La R.M. ha illustrato i positivi risultati raggiunti dalla Region nel 2021 (pur se di poco inferiori agli esorbitanti – parere sindacale – livelli richiesti); essi sono ulteriormente migliorati nei primi 2 mesi del 2022.  Dopo lo scoppio della guerra in Ucraina ed il crollo delle quotazioni di borsa per i titoli bancari, riteniamo che la banca debba concentrare la sua attività sulla rassicurazione della clientela, tramite la costante vicinanza dei gestori.  

Da parte nostra come OO.SS. abbiamo sottoposto all’attenzione dell’Osservatorio più situazioni, diffuse su tutto il territorio, di frequenti violazioni degli accordi sulle pressioni commerciali ...

Leggi il comunicato unitario Region Nord Est

Dichiarazione 7 marzo 2022

Da Unicredit Services, in questi giorni, si sta effettuando uno spostamento di personale verso Unicredit SpA, con modalità non concordate, al di fuori di procedure di ristrutturazione e senza nessun confronto con le Organizzazioni Sindacali.   Come tali, riteniamo ancor più grave che tali modalità non siano rispettose dei colleghi che tanto hanno dato al Gruppo negli anni, colleghi che in più occasioni avete dichiarato di voler mettere al centro nel nuovo piano industriale.  Da tempo segnaliamo problemi relativi a scarsità di organici,  professionalità e orari di lavoro fuori controllo, ad oggi non risolti: gli spostamenti in atto, in spregio alla professionalità ed alle ambizioni dei colleghi, aggravano le criticità di organico, i carichi di lavoro, e le condizioni di vita e di lavoro; in alcuni casi, impattano fortemente sulla multipolarità e sulla sussistenza dei poli di UCS.

Leggi la lettera unitaria delle segreterie di coordiamento UCS